The Importance of Seismic Legislation and Reinforced Concrete in the Reconstruction of the Cities of the Strait of Messina

Mariangela Licordari

Abstract


Through the example of the cities of Reggio Calabria and Messina, which were completely destroyed by the earthquake of 28th December 1908, this paper examines the importance of anti-seismic regulations in the redefinition of the urban planning of these two cities, as well as the national situation during the early part of the century. It also looks at the question of how to limit the effects of earthquakes through the use of absolutely innovative materials for the time, such as reinforced concrete. Rightly considered the first examples of earthquake-resistant cities in Italy, Reggio Calabria and Messina became a testing ground not only for a new construction technique but also for a new idea of city. In rebuilding ex novo what had been destroyed by the earthquake, the intent was to readapt the urban theories of the late nineteenth century to the architectural and urban needs deriving from the seismic legislation emanated in the aftermath of the terrible event.

Keywords


reinforced concrete; earthquake 1908; aseismic legislation; earthquake 2016

References


Aricò, N., Milella, O. (1984). Riedificare contro la storia. Roma: Gangemi editore.

Baratta, M. (1907). A proposito del nuovo codice di edilizia sismica per le Calabrie, Perugia: Tip. Guerra.

Baratta, M. (1908). Studio delle nuove costruzioni in Calabria dopo il disastroso terremoto dell’8 settembre 1905. Modena: Società Tipografica Modenese.

Barucci, C. (1990). La casa antisismica: prototipi e brevetti; materiali per una storia delle tecniche e del cantiere. Roma: Gangemi editore.

Cagliostro, R. M. (1981). Ricostruzioni e linguaggi: Reggio Calabria per una storiografia delle scritture architettoniche dopo il 1908. Reggio Calabria: Casa del libro.

Cagliostro, R. M. (1986). Giudicare per immagini: Reggio Calabria e il suo territorio nei disegni ottocenteschi dell’Archivio di Stato. Facoltà di Architettura di Reggio Calabria, saletta del centro audiovisivo, 5-15 giugno 1986. Roma: Gangemi editore.

Calabi, D. (2004). Storia dell’urbanistica europea: questioni, strumenti, casi esemplari. Milano: Bruno Mondadori.

Colistra, D. (1999). Reggio Calabria: l’architettura e la città. (Collana del Dipartimento di architettura e analisi della città mediterranea. Quaderni della ricerca). Reggio Calabria: Jason stampa.

Convenzione tra la Cooperativa Lombarda di LL.PP. e la Cooperativa di costruzioni edilizie nella Provincia di Reggio Calabria. Reggio Calabria, 1911, pp. 2-3 (ASRC, D.P. B11/634).

Corpo Reale del Genio Civile. 1914. Edificio per la sede della R. Prefettura di Reggio Cal., Capitolato speciale d’appalto. Roma, Cooperativa Tipografica Manunzio, 1914, pp. 19-20.

Donghi, D. (1909). Organi di difesa e sistemi di costruzione nei paesi colpiti frequentemente da terremoti, Rivista di ingegneria sanitaria, V, n. 6.

Donghi, D. (1935). Manuale dell’architetto. Torino: UTET.

Ente Edilizio di Reggio Calabria, 1927. Progetto per la costruzione di case economiche, relazione descrittiva. Reggio Calabria, 18 dicembre 1927 (ASRC, 10.8.3 , B 103).

Fera, G. (1991). La città antisismica: storia, strumenti e prospettive della pianificazione territoriale per la riduzione del rischio sismico. Roma: Gangemi editore.

Giunta. 1910. Discussione libera in tema di costruzioni, in Gazzetta di Messina e delle Calabrie, 5-6 Maggio.

Iori, T. (2001). Il cemento armato in Italia: dalle origini alla seconda guerra mondiale. Roma: Edilstampa.

Khan, R. A. 2014. Performance Based Seismic Design of reinforced concrete building, International Journal of Innovative Research in Science, Engineering and Technology, Vol. 3, Issue 6, June.

Licordari, M. (2016). L’utilizzo del cemento armato nella ricostruzione delle città dello Stretto dopo il terremoto del 1908. Roma: Aracne Editrice.

Lo Curzio, M. (1986). L’architettura di Gino Zani per la ricostruzione di Reggio Calabria. Roma: Gangemi editore.

Milella, O., Marino, A. (1988). La catastrofe celebrata: architetture e città a Reggio dopo il 1908. Roma: Gangemi editore.

Pampanin, S. (2005). Emerging solutions for high seismic performance of precast-prestressed concrete buildings. Journal of Advanced Concrete Technology, 3, pp. 202-222.

Paulay, T., Priestley, M.J.N. (1992). Seismic design of reinforced concrete and masonry buildings. Chichester: John Wiley & Sons.

Phocas, M.C. (2013). Initiations and Future Directions in the Development of Kinetic Structures for Earthquake Resistance, J Archit Eng Tech S10:e001. doi:10.4172/2168-9717.S10-e001

R. D. n. 193, 18 aprile 1909, Norme tecniche ed igieniche obbligatorie per le riparazioni, ricostruzioni e nuove costruzioni degli edifici pubblici e privati nei Comuni colpiti dal terremoto del 28 dicembre 1908 o da altri anteriori, in Gazzetta Ufficiale n. 95, 22 aprile.

Reitherman, R.K. (2012). Earthquakes and engineers: An international history. Virginia: ASCE.

Simone, R. (1996). La città di Messina tra norma e forma. Roma: Gangemi editore.

Sitte, C. (1981). L’arte di costruire la città: l’urbanistica secondo i suoi fondamenti artistici. Milano: Jaca Book.

Valtieri, S. (2008). 28 dicembre: la grande ricostruzione dopo il terremoto del 1908 nell’area dello Stretto. Roma: CLEAR.

Zucconi, G. (1989). La città contesa. Dagli ingegneri sanitari agli urbanisti (1885 – 1942). Milano: Jaca Book.




DOI: 10.6092/issn.1973-9494/7172

Refbacks

  • There are currently no refbacks.


Copyright (c) 2016 Mariangela Licordari

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 Unported License.